Archivia Febbraio 15, 2021

Un ritorno sicuro all’attività fisica

Il movimento assicura il nostro benessere generale e quindi vale la pena di fare esercizio fisico regolarmente. Come tornare al tuo sport preferito dopo una pausa e non farsi male subito? Scegliete l’attività fisica giusta e godetevela.

Ecco alcuni consigli e suggerimenti per i video di esercizi, con cui vale la pena iniziare a tornare all’attività fisica.

all'attività fisica

Esercizio di calma

Inizia con calma, tieni conto del tuo attuale livello di forma fisica. Molti di noi hanno anche ridotto l’attività associata all’andare al lavoro. Ricordate che dopo una pausa, la capacità, la forza, la gamma di movimento sono inferiori. Inizia con semplici esercizi di rafforzamento e flessibilità allenandoti due volte a settimana con noi. Ci vorranno solo 20 minuti.

Pianifica il tuo allenamento

Pianifica la tua giornata e il tempo per essere attivo. Scegliere in anticipo il tipo di esercizio e il tipo di allenamento. Attieniti ad esso, lascia che sia un momento per te. Puoi usare semplici esercizi per i tuoi muscoli addominali, il centro del tuo corpo (core), da cui dipende molto. Usa una varietà di attrezzi per aggiungere varietà al tuo allenamento.

Attività fisica regolare

Esercitarsi regolarmente. Questo vi aiuterà ad evitare lesioni come risultato di un’attività muscolare irregolare. Un infortunio è sempre una pausa nell’allenamento, che ci allontana dal nostro obiettivo e dall’autocompiacimento per quello che facciamo. Iniziate con esercizi sicuri per le articolazioni della spalla, dell’anca, del ginocchio o della caviglia – i luoghi delle lesioni più comuni:

Fissare obiettivi realistici

Fissati degli obiettivi realistici, preferibilmente legati al miglioramento della forma fisica, per esempio, all’inizio eseguire esercizi 1-2 volte a settimana, e dopo un mese di esercizio – 4 volte a settimana.

L’obiettivo può anche essere quello di migliorare la propria figura o la propria salute. Attieniti ad esso! Puoi dividere i tuoi piani in quelli più vicini e più lontani. Scriveteli in un posto visibile. Ricordate che devono essere raggiungibili.

Attività fisica e rigenerazione

Ricordatevi della rigenerazione. Il riposo nello sport è importante quanto l’attività fisica stessa. Ideali per il recupero sono gli esercizi che migliorano la flessibilità muscolare. Questo è un insieme di esercizi calmi, che si possono eseguire anche quando si è semplicemente stanchi fisicamente e si sogna solo il divano. Adottando le posizioni giuste si allungano i muscoli, li si rilassa e si riposa allo stesso tempo.

Scegliere un’attività fisica su misura

non guardare gli altri. Ricordati di confrontarti solo con te stesso. Puoi guardare indietro nella tua memoria e cercare, in tempo reale, di tornare a tale forma o figura. Ognuno è diverso, ha una diversa capacità, geni, composizione corporea e predisposizioni.

Attenersi al piano di allenamento

7 Non cercare scuse. Il tuo obiettivo è già fissato, ora basta attenersi al piano. Un buon esempio è la gravidanza e la corretta attività fisica dopo il parto. Se va senza complicazioni esercizio per tornare in forma più velocemente. Non cercare scuse per “mangiare per due” e muoversi meno.

Inulina – uno zucchero che aiuta a perdere peso

L’inulina è un polisaccaride che si trova naturalmente nelle radici di cicoria, topinabur o serpentina. Gli esseri umani non digeriscono l’inulina, tuttavia ha molti effetti benefici per la salute.

Inulina

Supporta la perdita di peso

L’inulina è usata nell’industria alimentare come sostituto dei grassi. È molto meno calorico (ha circa 150kcal/100g), quindi può essere un sostituto dei grassi nei prodotti ipocalorici. La sostituzione del grasso reale con l’inulina non ha effetti significativi sul gusto o sulla consistenza dei prodotti alimentari. Questa è una buona soluzione per le persone a dieta che hanno problemi con una forte forza di volontà. Inoltre, gli studi hanno dimostrato che l’inulina sopprime efficacemente l’appetito e aumenta la sensazione di sazietà.

Migliora la funzione intestinale

L’inulina non viene digerita dall’uomo, entra nell’intestino crasso in forma immutata, dove viene fermentata dalla microflora intestinale.

Leggi il nostro post sui modi semplici per migliorare la digestione – clicca qui.

La ricerca ha dimostrato che l’inulina supporta la crescita dei batteri del ceppo Biffidobacterium, che sono responsabili della digestione del cibo, della sintesi delle vitamine e della neutralizzazione delle tossine. Inoltre, una corretta microflora intestinale influenza positivamente l’immunità dell’intero corpo. Alcuni studi indicano persino un legame tra un microbiota intestinale sano e un rischio inferiore di malattie autoimmuni.

Inoltre, l’inulina abbassa il pH delle feci, che crea un ambiente sfavorevole per i batteri patogeni. L’inulina ha anche un effetto positivo sulla contrattilità della parete intestinale, che previene efficacemente la stitichezza.

Abbassa il livello di colesterolo

Gli studi hanno dimostrato che il consumo di 20 grammi di inulina al giorno permette di abbassare il livello di colesterolo nel sangue. Questo perché l’inulina ha la capacità di legare gli acidi grassi nell’intestino crasso. Si suppone che grazie al consumo di inulina, il livello di assorbimento del colesterolo diminuisca fino al 50%, il che è estremamente importante nella prevenzione delle malattie cardiovascolari e nella lotta contro l’aterosclerosi.

Abbassa i livelli di glucosio nel sangue

L’inulina rallenta l’assorbimento dei carboidrati, quindi mangiandola con altri prodotti alimentari, abbassiamo l’indice glicemico del pasto. Questo impedisce un rapido aumento dello zucchero nel sangue, e quindi il rilascio di insulina, e lo sviluppo del diabete di tipo 2, l’insulino-resistenza e l’obesità. L’inulina ha anche mostrato effetti benefici nell’abbassare i livelli di glucosio nel sangue. Uno studio pubblicato nel Journal of Biosciences ha mostrato che i pazienti che hanno consumato alimenti contenenti inulina hanno mostrato livelli di glucosio nel sangue significativamente più bassi.

Promuove l’assorbimento di vitamine e minerali

L’inulina favorisce la moltiplicazione dei batteri benefici del ceppo Biffidobacterium, grazie ai quali è possibile assorbire meglio le vitamine del gruppo B, estremamente importanti per il buon funzionamento del sistema nervoso, e l’acido folico, importante per le donne incinte e per quelle che pianificano una gravidanza. Abbassando il pH nell’intestino crasso, aumenta anche la biodisponibilità, o l’assorbimento di molti minerali. Questi includono:

  • Il calcio, fondamentale per la mineralizzazione delle ossa ed estremamente importante per le donne in menopausa e i bambini.
  • Magnesio, che regola l’eccitabilità neuromuscolare. La giusta quantità di magnesio nel corpo protegge dagli spasmi muscolari dolorosi.
  • Zinco, che è responsabile del corretto funzionamento del sistema immunitario.
  • Ferro, un componente chiave dell’emoglobina. La sua carenza porta all’anemia.
  • È importante ricordare che l’inulina supporta l’assorbimento dei minerali non solo dal cibo, ma anche dai farmaci e dagli integratori.

L’inulina si trova nelle radici di cicoria, nel topinambur, nella serpentina e nel carciofo, così come nelle cipolle, nell’aglio, nei porri e nelle banane. Ricordate, tuttavia, che la quantità ammissibile di inulina è di 20-30 grammi al giorno, dopo aver superato questa dose possono verificarsi gonfiore, diarrea e dolore addominale.