Olivello spinoso – un rimedio naturale per il raffreddore

Olivello spinoso – un rimedio naturale per il raffreddore

Olivello spinosoOlivello spinoso – anche se è conosciuto nella medicina cinese da migliaia di anni, non è ancora apprezzato in Occidente. Questo è un grosso errore, perché questa pianta è una vera bomba di vitamine, che si posa perfettamente sulle gambe durante un raffreddore. Abbiamo chiesto a una naturoterapista, Zuzanna Rzepecka, come usarlo.

L’olivello spinoso è un arbusto fruttifero, che non deve essere trovato lontano. Cresce sulle dune e sulle scogliere del Baltico, o nei giardini domestici, dove viene trattata come una pianta ornamentale. Si riconosce per le sue piccole palline arancioni dal sapore molto aspro. Va notato, tuttavia, che gli arbusti che crescono in natura sono sotto protezione.

L’olivello spinoso è diventato recentemente più famoso in cosmetica. Questa pianta è annoverata tra il gruppo degli adattogeni, o sostanze attualmente di moda nella cura. Gli estratti vengono aggiunti a creme, lozioni e sieri con proprietà lenitive, regolatrici e di ricostruzione della barriera cutanea. Tra loro l’olivello spinoso spicca idratante e nutriente, quindi funziona particolarmente bene in inverno, quando la nostra pelle tende ad essere irritata e secca.

L’olivello spinoso, tuttavia, merita di essere famoso non solo in termini di bellezza, ma anche di salute. Possiamo tranquillamente chiamarlo una bomba di vitamine, che supporta il trattamento del raffreddore e rafforza naturalmente il corpo.

Olivello spinoso – quali proprietà ha?

L’olivello spinoso si distingue per una quantità impressionante di vitamina C. Ne ha di più di un limone o di un ribes nero. Ma non è tutto! Altre vitamine che si possono trovare nell’olivello spinoso includono B, A, E, K e P. Il consumo di frutti di olivello spinoso non solo rafforza l’immunità, ma dà anche energia, sostiene il funzionamento di tutto il corpo e migliora anche l’aspetto della pelle.

Un’altra preziosa sostanza che possiamo trovare nell’olivello spinoso è l’acido grasso omega 7, cioè l’acido palmitoleico. È un forte antiossidante, o un composto che elimina gli effetti nocivi dei radicali liberi, che accelerano i processi di invecchiamento del corpo. Inoltre, l’acido omega 7 ha un effetto benefico sulla condizione dello stomaco, è, per esempio, utile nel trattamento delle ulcere. Nell’olivello spinoso possiamo trovare anche acido a-linolenico e linoleico. Entrambi questi composti mostrano sia effetti di rafforzamento dell’immunità che antiossidanti.

L’olivello spinoso e le medicine tradizionali

L’assunzione di farmaci per il raffreddore non è incompatibile con l’uso dell’olivello spinoso. Zuzanna Rzepecka sottolinea, tuttavia, che questo non dovrebbe essere fatto simultaneamente, cioè, si dovrebbe mantenere almeno un intervallo di 2 ore. Maggiore cautela dovrebbe essere esercitata dalle persone che sono costantemente in trattamento con farmaci forti. In questo caso il nostro esperto consiglia di consultare un erborista che ci indicherà una lista di erbe che sono sicure per noi. Ogni caso di questo tipo dovrebbe essere trattato individualmente.

Se ci interessa il rafforzamento generale, l’olivello spinoso può anche essere trattato come un superfood, cioè un alimento ricco di preziosi nutrienti. Poi prendiamo le bacche secche di olivello spinoso. Li mangiamo come spuntino o li aggiungiamo a muesli, yogurt, marmellate e anche carni. Sanno un po’ di ananas.

A seconda delle istruzioni del produttore, beviamo da poche a diverse gocce al giorno prima dei pasti. Dovete essere preparati per un sapore aspro, che segnala la presenza della suddetta vitamina C. Inoltre, oltre all’olio, si assimilano bene macerati e succhi di olivello spinoso.

Un altro metodo di trattamento può essere bere infusi di foglie. In questo caso, abbiamo a che fare con l’erboristeria, quindi se abbiamo intenzione di farlo per molto tempo, dobbiamo ricordarci di fare una pausa. Il nostro esperto sottolinea che spesso non lo sappiamo o lo dimentichiamo. Nel frattempo, la pausa è fondamentale non solo per l’efficacia della terapia ma anche per la nostra sicurezza.

Lascia un commento